Italianoit

Kids

Andrea Fedeli Vedi a schermo intero

Andrea Fedeli

Arte, restauro e progettazione

Arte, restauro e progettazione

Dal restauro scientifico alla collaborazione con Ettore Sottsass

Catalogo della mostra (Chapelle des Beaux Arts, Galerie Yves Gastou 15 settembre - 22 ottobre 2011)

Maggiori dettagli

  • Curatore: F. Fedeli
  • Formato (cm): 21 x 29,7
  • Anno di pubblicazione: 2011
  • Pagine: 64 a colori
  • Illustrazioni: 94 foto

€ 11.90

Prezzo ridotto!

-15%

€ 14.00

L’evento

Il 15 settembre 2011 si inaugura presso la Chapelle des Beaux Art di Parigi la mostra dal titolo "L’ultime collection d'Ettore Sottsass : la grande tradition florentine revisitée". L’esposizione, che dal 20 settembre al 22 ottobre si trasferirà alla famosa Galerie Yves Gastou, è dedicata alla collezione di mobili intarsiati realizzata nel 1999 da Ettore Sottsass e Andrea Fedeli. La collaborazione tra Fedeli, restauratore fiorentino, e Sottsass, noto architetto e designer, ha portato alla creazione di una serie di 28 pezzi unici, presentata a Palazzo Pigorini di Parma nel 1999-2000, riscuotendo da subito uno straordinario successo di livello internazionale. La mostra parigina, che prelude all’acquisizione da parte del Musée des Arts Décoratifs di uno dei mobili della serie esposta (Lanaken Inverno), è il frutto di una straordinaria collaborazione progettuale in cui la grande creatività dell’eclettico designer si è unita alla tradizione e all’abilità tecnico-operativa che Andrea Fedeli ha da sempre messo a frutto nell’ambito del restauro conservativo delle opere d’arte e in particolare dei manufatti lignee del Rinascimento fiorentino. 

Questo libro, dedicato ad Andrea Fedeli e al suo laboratorio di restauro, esce quindi in concomitanza con tale evento internazionale e nel libro vengono tracciate le tappe rilevanti della sua attività, con un occhio di riguardo nei confronti dell’esperienza accumulata nel settore del restauro del legno e della tarsia che, insieme al gusto estetico maturato nell’ambito dell’arte contemporanea, ha permesso la creazione di questa serie di mobili moderni.

 

Francesca Fedeli è laureata in Storia dell’Arte presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Firenze con una tesi sulla storia del collezionismo. Parallelamente agli studi umanistici compie quelli musicali, conseguendo la laurea AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale - Canto lirico) presso il Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze. Ha curato diverse mostre e pubblicazioni.

Valerio Tesi, architetto membro ICOMOS (International Council on Monuments and Sites), è dottore di ricerca in ‘Storia dell’Architettura e dell’Urbanistica’. È autore di vari saggi e coautore di monografie su monumenti e personalità del mondo del restauro. Ricopre oggi il ruolo di Architetto presso la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Firenze.

Nicola Nuti è giornalista e critico d’arte. Laureato in letteratura italiana con una tesi su Vasco Pratolini, da quasi un trentennio si occupa di arte moderna e contemporanea, recensendo e curando mostre in spazi pubblici e privati in Italia e all'estero. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni dedicate all’Astrattismo Classico fiorentino e agli artisti che lo fondarono.

Scrivi il tuo commento

I dati inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, fatto salvo il diritto della redazione di Sillabe di eliminare i commenti ingiuriosi, e a qualunque titolo offensivi nei confronti dell'autore e dell'opera, o stroncature immotivate. Inoltre verranno altresì cancellate tutte quelle recensioni che apparissero frutto di azioni di spamming o che in ogni caso arrecassero disturbo all'attività del sito e alla sua immagine editoriale. I commenti con link all’interno del testo, o scritte in carattere maiuscolo, non possono essere pubblicati. Non si possono rimuovere dal sito recensioni già pubblicate.
Andrea Fedeli

Andrea Fedeli

Arte, restauro e progettazione

Dal restauro scientifico alla collaborazione con Ettore Sottsass

Catalogo della mostra (Chapelle des Beaux Arts, Galerie Yves Gastou 15 settembre - 22 ottobre 2011)

Scrivi il tuo commento