Italianoit

Kids

Marcello Fara. Uno studio su / interprets Roberto Capucci Vedi a schermo intero

Marcello Fara. Uno studio su / interprets Roberto Capucci

Forma natura e colore / form nature and colour

5 composizioni fotografiche con un intervento di / 5 photographic compositions with an introduction by Carlo Sisi

Maggiori dettagli

  • Autore: Marcello Fara
  • Formato (cm): 30x48
  • Anno di pubblicazione: 2013
  • Illustrazioni: 5 tavole
  • Rilegatura: cartella
  • Copertina: a colori

€ 51.00

Prezzo ridotto!

-15%

€ 60.00

Il serrato dialogo fra dettagli dell’abito e brani di natura compone un’avvincente antologia di forme che la fotografia di Fara ritaglia dal guardaroba storico di Capucci e affianca a studiati scorci di corolle floreali, ali di farfalla, conchiglie, riflessi d’acqua e d’aria, in un gioco di rimandi che fa riflettere sulla ‘poetica’ del lavoro sartoriale e sugli spunti molteplici che la sensibilità contemporanea può ricavare da quello che, in anni sperimentali, era stato definito il sincretismo delle arti. 
(...)
Gli abiti di Capucci si configurano del resto come dinamiche rappresentazioni dell’universo femminile indagato ben oltre i concetti di eleganza, moda, lusso; sono pensieri autonomi che approdano a vere e proprie strutture da leggersi nelle loro valenze di forma e colore, nel ritmo dei tessuti che alludono a convolvoli e nervature, a materie polimorfe e a inaspettate metamorfosi. L’occhio fotografico si assume dunque il compito di sondare il segreto riposto di quegli organismi ponendo in evidenza, per così dire, la meraviglia della creazione che appunto travalica la pur nobilissima funzione sartoriale per rivelare il gioco delle analogie, l’assimilazione di un particolare tessile al nautilo o al tulipano, l’emergere d’una sfumatura di colore come fosse la tonalità d’un pistillo o  l’iridescenza d’una goccia sul vetro. 
Carlo Sisi
 
T he coherent and concise dialogue between the details of the dress and passages from nature comprise a fascinating anthology of shapes that Marcello Fara’s photographs carefully clip from Capucci’s historic creations and place alongside of carefully selected details of flowers, butterfly wings, seashells and reflections of water and air in a cross-play of references that lead us to reflect on the “poetic” of dressmaking and the multiple ideas that contemporary sensitivity can obtain from what, in experimental periods, has been defined as the syncretism of the arts. 
(...)
Capucci’s clothes are dynamic representations of the female world, that is studied far beyond the concepts of elegance, fashion and luxury. They are independent thoughts that develop into true structures to interpret in terms of shape and colour, in the rhythms of the fabrics that allude to morning-glories and venations, to polymorphous materials and unexpected metamorphoses. The eye of the camera takes on the task of probing the secrets hidden in those organisms, focusing on the marvel of the creation that goes far beyond the noble art of dressmaking to reveal the play of analogies, the assimilation of a specific fabric to a nautilus or to a tulip, or the way a nuance of colour emerges as if it were the shade of a pistil or the iridescence of a drop of water on glass. 
Carlo Sisi
 
 
“Ho osservato a lungo in silenzio, prima di iniziare a comporre l’immagine fotografica, lasciando che le linee della forma emergessero come disegno grafico, geometrie, lame di luce, piani di colore. Le ho scomposte e poi ricomposte con l’intento di ricondurle alle loro fonti, naturali e artistiche. Il dettaglio è la cifra del linguaggio visivo. 
Sono ritratti fotografici colti nelle diverse pose: la luce fa emergere un profilo, la setosità della pelle, il delicato delinearsi di un volto. L’abito, i fiori… parlano di umane assenze.”
Marcello Fara, architetto e fotografo fine art, vive e lavora tra Firenze e Bruxelles.
Come libero professionista si è specializzato nella fotografia di sculture, pitture su tela e tavola, codici miniati, paesaggio, architettura,  applicando i risultati in editoria d’arte, stampe per tessuti e carte da parati.
 
 
“I observed at length in silence before I began composing the photographic image. I let the lines emerge like a graphic design, geometries, streaks of light, planes of colours. I broke them down and then put them back together with the aim of taking them back to their natural and artistic sources. The detail is the signature mark of this visual language. 
These are photographic portraits captured in different poses: the light reveals a profile, the silkiness of the skin, the delicate contours of a face. The dress, the flowers… tell of humans who are not there.” 
Marcello Fara, architect and artistic photographer divides his time between Florence and Brussels. 
As a freelancer, he has specialized in photographing sculptures, paintings on panel and canvas, illuminated manuscripts, landscapes and architecture, and applying them in art publishing and prints for textiles and wallpaper.

Scrivi il tuo commento

I dati inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, fatto salvo il diritto della redazione di Sillabe di eliminare i commenti ingiuriosi, e a qualunque titolo offensivi nei confronti dell'autore e dell'opera, o stroncature immotivate. Inoltre verranno altresì cancellate tutte quelle recensioni che apparissero frutto di azioni di spamming o che in ogni caso arrecassero disturbo all'attività del sito e alla sua immagine editoriale. I commenti con link all’interno del testo, o scritte in carattere maiuscolo, non possono essere pubblicati. Non si possono rimuovere dal sito recensioni già pubblicate.
Marcello Fara. Uno studio su / interprets Roberto Capucci

Marcello Fara. Uno studio su / interprets Roberto Capucci

5 composizioni fotografiche con un intervento di / 5 photographic compositions with an introduction by Carlo Sisi

Scrivi il tuo commento