Italianoit

Kids

12 Capricci per violino solo Vedi a schermo intero

12 Capricci per violino solo

CARLO BIGNAMI

La famiglia cremonese dei Bignami

Maggiori dettagli

  • Autore: Carlo Bignami
  • Curatore: Pietro Zappalà
  • Formato (cm): 21 x 29,7
  • Anno di pubblicazione: 2014
  • Pagine: 64
  • Rilegatura: punti metallici
  • Copertina: a colori
  • Collana: repertori Associazione Lipizer 1
  • Direttore responsabile Lorenzo Qualli

€ 17.00

Prezzo ridotto!

-15%

€ 20.00

La presente edizione inaugura la nuova collana di Repertori musicali edita da Sillabe in collaborazione con la prestigiosa Associazione Culturale “Rodolfo Lipizer” -  www.lipizer.it.

Carlo Bignami (Cremona 1808 – Voghera 1848), abilissimo virtuoso del violino
e compositore prolifico, apprese in famiglia una tecnica esecutiva così raffinata da
fargli guadagnare la stima di Nicolò Paganini. Scelte di vita, contingenze storiche e
la prematura morte gli impedirono tuttavia di raggiungere una fama internazionale.
I Capricci sono la prima pubblicazione di un ventenne, esordiente nel mondo editoriale,
ma già affermato concertista. Emuli degli analoghi Capricci paganiniani, essi
sono testimonianza del suo percorso formativo e del livello di virtuosismo raggiunto
già in giovane età.


Carlo Bignami (Cremona 1808 – Voghera 1848) was an accomplished violinist
and prolific composer. He learned to play from his family with such refined
skill that he earned Nicolò Paganini’s high regard. Life choices, historical circumstances
and early death prevented him, however, of achieving international fame.
The Capricci are the first published works of a twenty year old, a novice in the
publishing world, but already a successful concert violinist. Emulous of Paganini’s
Capricci, these compositions are testimony to his training and the virtuosic level
he reached at a young age.

* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Pietro Zappalà è docente di materie musicologiche presso il Dipartimento di
Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia (sede di Cremona). Ha studiato
musicisti del Sette- e Ottocento italiano e tedesco, come Locatelli, Boccherini, Al.
Rolla, Mendelssohn Bartholdy, Bottesini, Ponchielli, riscoprendo e pubblicando documenti
biografici e partiture inedite.


Pietro Zappalà is a professor of musicology at the Department of Musicology
and Cultural Heritage at the University of Pavia (Cremona campus). He studied
eighteenth and nineteenth-century Italian and German musicians such as as Locatelli,
Boccherini, Al. Rolla, Mendelssohn Bartholdy, Bottesini and Ponchielli, discovering
and publishing biographical documents and unpublished scores.

 

 

Scrivi il tuo commento

I dati inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, fatto salvo il diritto della redazione di Sillabe di eliminare i commenti ingiuriosi, e a qualunque titolo offensivi nei confronti dell'autore e dell'opera, o stroncature immotivate. Inoltre verranno altresì cancellate tutte quelle recensioni che apparissero frutto di azioni di spamming o che in ogni caso arrecassero disturbo all'attività del sito e alla sua immagine editoriale. I commenti con link all’interno del testo, o scritte in carattere maiuscolo, non possono essere pubblicati. Non si possono rimuovere dal sito recensioni già pubblicate.
12 Capricci per violino solo

12 Capricci per violino solo

La famiglia cremonese dei Bignami

Scrivi il tuo commento