• Solo online

Via Crucis

EBOOK - PDF

12,00 €
Quantità

Varie e di diverse epoche sono le fonti di tradizione cristiana su cui è stato costruito il
testo di questa Via Crucis: dalle Sacre Scritture all’Omelia sulla Pasqua di S. Melitone di Sardi
(scritta intorno alla metà del II secolo) fino ai testi di S. Caterina da Siena (scritti nel 1300).
Punto di riferimento per la stesura e la costruzione del testo è la tradizione ‘mariana’ e
‘quartodecimana’.
‘Mariana’ in quanto la figura di Maria è presenza quasi costante dalla prima stazione fino
all’ultima. Lungo l’intero svolgersi della narrazione la Madre vigila sul Figlio senza mai
dialogare direttamente con lui. Nelle due Stazioni incentrate sulla figura di Maria (IV e XIII) si
crea un dialogo fra Lei e l’Angelo, in cui alle domande della donna sulla sofferenza del Figlio
(tratte da "La Passione di Cristo" di S. Gregorio Nazianzeno) l’essere celeste risponde attraverso
le parole delle preghiere della chiesa antica (S. Andrea di Creta e Giorgio Warda), che esaltano
la figura di Maria come Madre di Dio. Solo al momento della deposizione nel sepolcro (qui
paragonato a quella del Cristo in fasce nella mangiatoia) Maria e il Figlio s’incontrano.

 

Antonio Galanti nasce a Volterra nel 1964. Compositore e organista, studia al Conservatorio di Firenze e si diploma in Pianoforte, Composizione, Organo, Strumentazione per banda e Musica corale. All’Università di Pisa si laurea in Lettere, con tesi in Storia della musica. Consegue il 1° premio al VII Concours Suisse de l’Orgue, Svizzera, il 1° premio al XXXI Festival Musica Antiqua, Belgio, e il 3° premio al XVIII International Edvard Grieg Competition for Composers, Norvegia. Dal 1989 insegna Organo e composizione organistica nei conservatori di Avellino, Cosenza, Udine e Sassari. Vince il Concorso per esami e titoli, a cattedre, nei conservatori di musica, bandito dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 1990, per Armonia contrappunto fuga e composizione, Armonia e contrappunto, Fuga e composizione e Organo complementare e canto gregoriano. Dal 1999 è titolare di Armonia contrappunto fuga e composizione al Conservatorio di Alessandria. Dal 2017 è titolare di Composizione al Conservatorio di Firenze. Oltre a lavori originali, pubblica cd, saggi, monografie ed edizioni critiche. Il suo catalogo comprende il ciclo aperto delle Toccate per organo - opere per e dedicate a strumenti antichi di rilievo -, oratori, musica sinfonica, per strumento solista e orchestra, vocale, strumentale da camera e trascrizioni e orchestrazioni. Cura l’edizione critica di musiche dei secoli XVIII-XIX per orchestra e per tastiera. Cura la rubrica Recensioni musicheper il mensile «Suonare news».

9788833400853

Scheda tecnica

Anno di pubblicazione:
2019
Pagine:
250
Collana:
modi galanti 2
Lingue:
italiano
Autore:
Antonio Galanti

Riferimenti Specifici

ALTRI HANNO VISTO ANCHE...