Italianoit

Kids

Livio Mehus Vedi a schermo intero

Livio Mehus

Un pittore barocco alla corte dei Medici (1627-1691)

Catalogo della mostra Firenze, Sala Bianca di Palazzo Pitti, 27 giugno-20 settembre 2000

Maggiori dettagli

  • Curatore: Marco Chiarini
  • Formato (cm): 21 × 29,7
  • Anno di pubblicazione: 2006
  • Pagine: 160
  • Illustrazioni: 100 in b/n e 65 a colori

€ 32.92

Prezzo ridotto!

-15%

€ 38.73

Catalogo della mostra Firenze, Sala Bianca di Palazzo Pitti, 27 giugno-20 settembre 2000

Il pittore fiammingo Livio Mehus (1627-1691) pittore eclettico, autore di paesaggi, soggetti sacri, quadri di genere e ritratti incarna in modo esemplare lo spirito e le arti figurative del tardo barocco. La sua opera fu particolarmente gradita al Gran Principe Ferdinando de' Medici, collezionista sensibile e munifico. Prima di approdare alla corte medicea svolse un lungo apprendistato a Roma, presso Pietro da Cortona. Apprezzato dai colleghi e dal pubblico dell'epoca - dunque presente oggi in molte importanti collezioni pubbliche italiane e straniere (Galleria Palatina, Museo Poldi Pezzoli, Louvre, Courtauld Institute) - le sue opere circolano anche nel mercato antiquariale. Il catalogo della mostra fiorentina è la prima monografia di questo significativo artista, al cui studio si sono dedicati negli anni Settanta Mina Gregori, Piero Bigongiari e Marco Chiarini. Oltre ai saggi introduttivi (si ripubblicano i fondamentali contributi di Mina Gregori e Piero Bigongiari apparsi su "Paragone" nel 1978, accanto a due nuovi, importanti interventi di Marco Chiarini e Piero Pacini) c'è il corposo catalogo delle opere (54 dipinti) molte delle quali inedite, a cura di Maria Novella Barbolani, e l'appendice dei disegni, anch'essi in buona parte inediti. Concludono il volume una biografia storica di Gabburri, una nota biografica contemporanea a cura di Mina Gregori e la bibliografia. L'unicità del volume - la sola monografia dell'artista in circolazione - lo rende uno strumento indispensabile per tutti coloro che si occupano di arte barocca. Per la bellezza delle immagini pubblicate il volume è accessibile a tutti gli appassionati d'arte in genere.

Marco Chiarini non è conosciuto e apprezzato solo in qualità di direttore di uno dei più famosi musei del mondo (la Galleria Palatina di Palazzo Pitti), ma anche come studioso raffinato ed eclettico di storia dell'arte moderna e contemporanea. Particolarmente interessato alla pittura del Seicento italiano ed europeo, ha di recente (1998) curato la mostra sulla natura morta nelle collezioni medicei.

Scrivi il tuo commento

I dati inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, fatto salvo il diritto della redazione di Sillabe di eliminare i commenti ingiuriosi, e a qualunque titolo offensivi nei confronti dell'autore e dell'opera, o stroncature immotivate. Inoltre verranno altresì cancellate tutte quelle recensioni che apparissero frutto di azioni di spamming o che in ogni caso arrecassero disturbo all'attività del sito e alla sua immagine editoriale. I commenti con link all’interno del testo, o scritte in carattere maiuscolo, non possono essere pubblicati. Non si possono rimuovere dal sito recensioni già pubblicate.
Livio Mehus

Livio Mehus

Catalogo della mostra Firenze, Sala Bianca di Palazzo Pitti, 27 giugno-20 settembre 2000

Scrivi il tuo commento