Italianoit

Kids

Toscana ’900 Vedi a schermo intero

Toscana ’900

L’architettura dei Barsotti fotografi

di Gabriella Carapelli e Mauro Cozzi

L’architettura moderna fotograta in bianco e nero dagli illustri Barsotti 


Maggiori dettagli

  • Autore: Gabriella Carapelli, Mauro Cozzi
  • Formato (cm): 21x21
  • Anno di pubblicazione: 2016
  • Pagine: 108
  • Illustrazioni: 150
  • Lingue: italiano
ISBN: 9788883475672

€ 15.00

Un libro  fotografico straordinario che illustra l’attività dei noti fotografi Barsotti, Ferdinando e il figlio Gino, che, dalla fine del XIX al 1982, hanno documentato con le loro “macchine fotografiche” un importante settore industriale e architettonico dei secoli scorsi.

In questo libro si ha la testimonianza visiva della trasformazione di una città (Firenze ma non solo) negli anni in cui le grandi opere erano state progettate da illustri architetti quali Vincenzo Micheli, Giovanni Michelazzi, Ugo Giusti, Raffaello Fagnoni, Nello Baroni, Pietro Porcinai, Gino Coppedè.

Ecco quindi la serie di immagini per la costruzione dello Stadio, della Stazione di Santa Maria Novella, o la Scuola di Guerra Aerea, o le molteplici sale cinematografiche della città come il Rex, o il Cinema Teatro Capitol fino alla più recente chiesa dell’Autostrada di Michelucci.


Scrivi il tuo commento

I dati inseriti in questa pagina saranno pubblicati sul sito nei prossimi giorni, fatto salvo il diritto della redazione di Sillabe di eliminare i commenti ingiuriosi, e a qualunque titolo offensivi nei confronti dell'autore e dell'opera, o stroncature immotivate. Inoltre verranno altresì cancellate tutte quelle recensioni che apparissero frutto di azioni di spamming o che in ogni caso arrecassero disturbo all'attività del sito e alla sua immagine editoriale. I commenti con link all’interno del testo, o scritte in carattere maiuscolo, non possono essere pubblicati. Non si possono rimuovere dal sito recensioni già pubblicate.
Toscana ’900

Toscana ’900

di Gabriella Carapelli e Mauro Cozzi

L’architettura moderna fotograta in bianco e nero dagli illustri Barsotti 


Scrivi il tuo commento