Mario Puccini

Catalogo della mostra Livorno, Bottega d’Arte, marzo-giugno 2002

37,00 €
Lingua
Quantità

Catalogo della mostra Livorno, Bottega d’Arte, marzo-giugno 2002

Realizzato in occasione degli 80 anni di Bottega d’Arte (1922-2002) il volume celebra la Galleria, centro di promozione artistica e culturale noto in tutta Italia, nonché lo straordinario fermento artistico nella città di Livorno a cavallo dei secoli Diciannovesimo e Ventesimo che creò il clima adatto affinché Bottega d’Arte nascesse. Mario Puccini è un caso emblematico di questo clima: allievo di Fattori, erede della sua tradizione più genuina, artista isolato, per ragioni personali, ma capace di allinearsi alle sperimentazioni su struttura e colore che costituivano l’avanguardia della pittura toscana ed italiana. Il volume si apre dunque con due interventi su Bottega d’Arte (di Luciano Bonetti e Rosi Fontana) e prosegue con un ampio saggio di Raffaele Monti che dà il titolo al libro. Segue il catalogo delle opere (in mostra a Bottega d’Arte da marzo a giugno 2002): alcune opere di Giovanni Fattori e Telemaco Signorini, una selezione di capolavori di Mario Puccini, quadri di Giovanni Bartolena, Ulvi Liegi, Plinio Nomellini, Benvenuto Benvenuti, Oscar Ghiglia, Renato Natali, Gino Romiti. Chiudono il volume una nota biografica di Mario Puccini e la bibliografia.

Non ha bisogno di presentazioni Raffaele Monti, uno dei massimi studiosi di storia dell’arte toscana, moderna e contemporanea. Tantissimi i suoi interventi nell’ambito della pittura macchiaiola (si ricordi per tutti la mostra fattoriana del 1987) e di quella postmacchiaiola (volumi e mostre) che ha imposto per primo all’attenzione del pubblico.

9788883471032

Scheda tecnica

Curatore:
Raffaele Monti
Formato (cm):
24 × 30
Anno di pubblicazione:
2006
Pagine:
120
Illustrazioni:
36 in b/n e 47 a colori
Rilegatura:
rilegato in tela con sovracoperta

ALTRI HANNO VISTO ANCHE...