Le vie della fisarmonica

La fisarmonica nel contesto storico politico sociale dei primi decenni del Novecento. Anni in cui in Europa si addensavano nubi oscure e la neonata fisarmonica iniziava a ripararsi sotto le ali protettrici di alcuni grandi compositori europei.

Paolo Conte ha espressamente realizzato per questo volume tre disegni a penna su carta.

12,00 €
Lingua
Quantità

Nel libro si racconta come nei primi anni del Novecento la fisarmonica abbia mosso i suoi primi passi sul palcoscenico della grande musica europea. Alcuni giovani compositori, incuriositi dalla presenza di quel piccolo scrigno sonoro, tentano di ampliarne il respiro e di comprenderne la voce. Ma l’Europa di quei primi lustri era attraversata da gelidi venti e da nubi oscure. In questo clima, la fisarmonica trova riparo in alcune composizioni di Alban Berg, Umberto Giordano, Dmitrij Šostakovič, Sergej Prokof’ev, Paul Hindemith, e più tardi di molti altri. I primi detrattori iniziano a farsi sentire… e da questa posizione lo strumento osserva gli avvenimenti storici, politici, sociali e culturali che gli accadono attorno e che in questo libro vengono narrati da Pitzianti, fisarmonicista, compositore ed arrangiatore.


Pitzianti dal 1990 è polistrumentista nell’orchestra di Paolo Conte nelle tournées in Europa e negli Stati Uniti e nelle incisioni discografiche dal 1992. Con il Trio Debussy di Torino, con il quale ha partecipato all’Ensemble laboratorio del Piccolo Regio di Torino, cura, assieme a Daniele Di Gregorio, le elaborazioni e gli arrangiamenti del progetto strumentale “Paolo Conte cameristico” in cartellone in importanti stagioni musicali italiane. È cofondatore del nuovo quartetto “Le boeuf sur le toit” che propone trascrizioni e riletture del repertorio del primo Novecento francese e di composizioni originali registrate nel cd omonimo. Ha fatto parte del “Manomanouche Quartet”, esibendosi in importanti festival musicali in Italia e in Cina. Ha eseguito in prima assoluta composizioni di P. Boggio, L. Boero, Y. Avital, D. Bertotto per le stagioni di Mito, di Antidogma musica contemporanea e della Rai di Milano. È esecutore e trascrittore del quartetto di fisarmoniche “A modo nostro” con S. Scappini, A. Comminesi e M. Bracciali, cimentandosi nei repertori di J.S. Bach, L. v. Beethoven, L. Vierne, D. Milhaud e D. Šostakovič.

9788883479274

Scheda tecnica

Progetto grafico:
Susanna Coseschi
Formato (cm):
17x23
Anno di pubblicazione:
2017
Pagine:
88
Rilegatura:
brossura a filo refe
Copertina:
con bandelle
Collana:
sillabemusica
Redazione
Sabrina Braccini
Coordinamento editoriale
Giulia Perni
Autore:
Massimo Pitzianti

ALTRI HANNO VISTO ANCHE...